Sting e Trudie Styler festa per l’anniversario di matrimonio e cittadinanza onoraria di Figline e Incisa

Traduci pagina

Sting e Trudie Styler festa per l’anniversario di matrimonio e cittadinanza onoraria di Figline e Incisa
Posted by

Sting e Trudie Styler festa per l’anniversario di matrimonio e cittadinanza onoraria di Figline e Incisa

Ventisette anni di matrimonio e cittadinanza onoraria conferita dal Comune di Figline e Incisa Valdarno per la vicinanza mostrata nella difficile vicenda dell’azienda Bekaert.

Il party organizzato ogni estate da Sting e Trudie Styler presso la farm shop della Tenuta Il Palagio martedì 20 agosto è stato una doppia occasione di festa.

E’ stata la sindaca Giulia Mugnai a far firmare il documento di accettazione della onorificenza e a consegnarlo nelle mani dei coniugi Sumner davanti a un folto e selezionato pubblico composto da amici, collaboratori, giornalisti e con la presenza dei componenti della giunta e del consiglio comunale. La ratifica ufficiale avverrà con delibera proprio del consiglio comunale durante una delle prossime sedute.

 

 

Visibilmente emozionati Sting e Trudie nel momento della firma del documento con i propri nomi poi mostrato con soddisfazione al numeroso pubblico stretto davanti al palco per filmare meglio il momento con il proprio telefonino.

 

La festa è poi proseguita con il consueto e attesissimo momento canoro del cantante britannico che imbracciato la sua chitarra ha intonato Roxanne successo con i Police, e poi Englishman in New York e Every Breath You Take riscuotendo applausi a scena aperta e coinvolgendo il pubblico.

Ad allietare i palati il vino di Sting e Trudie della Tenuta Il Palagio: un piacevole bianco Toscano, il più conosciuto rosato Toscano“Beppe!” dato da Sangiovese, Canaiolo e Colorino con note aromatiche di frutta rossa matura e agrumi e dal persistente finale fruttato, e poi il Chianti Docg “When We Dance” 95% Sangiovese e 5% Canaiolo e Colorino, di colore rosso rubino, con sentori di amarena matura, sandalo, fragola, con una bella persistenza e adatto per accompagnare piatti toscani. E poi focaccia e pizze sfornate in continuazione dal forno a legna del farm shop.  Possibilità anche di acquisto prodotti dell’azienda come miele, olio, e verdure freschissime oltre ovviamente all’ottimo vino.

 

A far da colonna sonora alla serata l’affascinante cantante toscana Cinzia Re, e a fine serata esibizione del cantante inglese Stephen Ridley che con la sua voce ha incantato la platea rimasta a fine serata.

La festa è poi proseguita presso la villa di Sting e Trudie Styler dove quarantacinque selezionatissimi ospiti hanno cenato e assistito ai fuochi d’artificio finali.

Ringraziamento speciale ancora una volta a Sting e Trudie Styler per averci fatto vivere questo momento insieme a loro.

 

Stefania Guernieri

0 0 4267 21 Agosto, 2019 Eventi, Flash News 21 Agosto, 2019

About the author

Stefania Guernieri è giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. E' speaker e cura trasmissioni su eventi legati al mondo dello sport (motori, atletica, triathlon, ciclismo) e dell'enogastronomia. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata per oltre 10 anni di cronaca nera e cronaca giudiziaria, oggi scrive come freelance per testate giornalistiche di sport, food & wine, turismo, eventi, ambiente e territorio. Ha lavorato anche nella comunicazione politica in occasione di campagne elettorali. Diplomata sommelier Ais, già responsabile dell'ufficio stampa di Slow Food Toscana, ha curato la gestione ed organizzazione di eventi legati al settore enogastronomico. E' segretaria di Arga Toscana, l'associazione di giornalisti esperti in agricoltura, ambiente, territorio, agroalimentare, pesca, foreste, energie rinnovabili che fa capo a Unarga. E' membro del consiglio direttivo dell'Associazione Stampa Toscana, e di USSI Toscana (Unione Stampa Sportiva Toscana) e fa parte della Commissione pari opportunità della FNSI. Per contattarla scrivi a: stefania.guernieri@tismagazine.com

View all articles by Stefania Guernieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »