Bon ton e alta cucina al Gourmet Festival 2015 al Relais Santa Croce a Firenze

Traduci pagina

Bon ton e alta cucina al Gourmet Festival 2015 al Relais Santa Croce a Firenze
Posted by

Bon ton e alta cucina al Gourmet Festival 2015 al Relais Santa Croce a Firenze

di Simonetta Doni

L’arte del “buon mangiare” non passa solo dal coltivare la scienza della cucina, imparando a districarsi tra scelta degli ingredienti e metodi di cottura, ma può essere un’esperienza molto più complessa ed intrigante che coinvolge tutta la nostra sensibilità e cultura.

A Firenze il 30 giugno si è tenuto il Gourmet Festival, a cura di Relais & Chateaux Italia – edizione 2015, intitolato “La maestosità del Cervino nella culla del Rinascimento”.
Lo Chef 
Fabrizio Innocenti ha ospitato lo Chef Roberto Pession di Hermitage Hotel & Spa di Cervinia, e insieme hanno proposto ai partecipanti un’esperienza del gusto declinata con la raffinata ospitalità del Relais Santa Croce, nel cuore della Firenze storica, in via Ghibellina, nell’antico Palazzo Ciofi Jacometti, a un passo dalla Basilica da cui riprende il nome.

 

Gli ospiti

 

L’accoglienza discreta ma calda di Daniel Carta, General Manager di Relais Santa Croce, ha introdotto in una serata in cui la raffinatezza del saper ricevere dei salotti fiorentini si è espressa al massimo grado.

 

Il general manager del Relais Santa Croce

 

Il palazzo che ospita l’hotel, è stato restaurato nel rispetto della sua tipologia originale e con il suo corredo di affreschi e decori in pietra serena permette di immergersi nell’atmosfera della Firenze colta e raffinata, ma anche discreta e rigorosa, come lo sono le facciate e gli interni delle architetture del centro storico.

La cornice del palazzo Ciofi Jacometti proietta gli ospiti in un’atmosfera rarefatta da “Camera con Vista”. Si può salire l’imponente scalinata in pietra serena di proporzioni monumentali ed introdursi nel salone della musica immersi in un’architettura dalle proporzioni e dai colori rinascimentali. Gli arredi e l’apparecchiatura hanno l’eleganza naturale che rende Firenze famosa in Italia e all’estero .

Al piano terra è ospitata l’Enoteca Pinchiorri, condotta dall’elegante e magistrale Annie Féolde, che, all’insegna dell’ospitalità, non ha voluto mancare alla serata per un saluto agli ospiti e agli chef.

L’incontro tra la cucina del territorio, con la scelta degli ingredienti d’eccellenza che il mondo ci invidia, si è sposato in maniera brillante con la tradizione della cucina d’hotel che i due chef hanno proposto a un pubblico che ha mostrato di gradire con grande soddisfazione.

L’eccezionalità di questo viaggio gastronomico ha visto il sostegno di Pommery che ha voluto essere presente servendo Champagne all’aperitivo, unica eccezione alla selezione di vini italiani che i sommelier hanno scelto per accompagnare le portate.

Questo il menu servito:

– Welcome cocktail con selezione di fingers food – Pommery Champagne

– Consommé di melone e carota con noci di capasanta, rigatino e salvia croccanti a cura dello Chef Fabrizio Innocenti, accompagnato da Bianco delle Regine – Umbria IGT Castello delle Regine

 

consommè di melone

 

I piatti

 

– Uovo pochè in pasta kataifi, asparagi verdi su fonduta di fontina e tartufo nero proposto da Chef Roberto Pession assieme a Bianco delle Regine – Umbria IGT Castello delle Regine

– Gnocchetti di spinaci al ragù di Capriolo, un piatto della tradizione rivisitato da Chef Roberto Pession e accompagnato da Semel Pater…semper pater – Pinot noir 2013 Az. Agr. Maison Anselmet

gnocchetti di spinaci

– Carré d’agnello con olive mignole, patate al sale farcite con erbette in salsa al Morellino, dove lo Chef Fabrizio Innocenti ha proposto un classico della cucina tradizionale arricchito con i sapori della Maremma Toscana e servito con un Cabreo Il Borgo 2011 Ambrogio e Giovanni Folonari.

 

Carre agnello

 

– In fine Creme Brulè a cura dello Chef Roberto Pession con un Nozzole – Vin Santo del Chianti Classico DOCG Ambrogio e Giovanni Folonari.

 

Il dolce

 

Gli ospiti hanno poi accolto in sala con un applauso gli chef e i loro collaboratori che hanno ringraziato offrendo un Pan di Spagna in pieno tema da festa, quale è realmente stata per i palati dei presenti.

 

Taglio della torta

 

I titolari

 

La location

 

Gourmet Festival, che è alla sua seconda edizione, sostenuta da BMW, continua in tutta Italia fino a dicembre, e in Toscana si ferma di nuovo, il 16 luglio all’Hotel Cala del Porto a Punta Ala, per poi proseguire il 29 luglio e il 16 settembre a Il Borro, in Valdarno, il I° settembre all’Hotel Borgo San Felice di Castelnuovo Berardenga (SI), il 2 ottobre al Relais Il Falconiere & SPA sulle colline di Cortona (AR), il 19 novembre a Villa Cora, sulle colline di Firenze.

Per le informazioni sulle date degli appuntamenti nel resto d’Italia e del mondo:

www.relaischateaux.com

 

La torta

 

 

 

0 0 2045 06 Luglio, 2015 Flash News, Gourmet Luglio 6, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »