Aquatis, il più grande acquario d’acqua dolce e vivario di Europa

Traduci pagina

Aquatis, il più grande acquario d’acqua dolce e vivario di Europa
Posted by

Aquatis, il più grande acquario d’acqua dolce e vivario di Europa

Si chiama Aquatis, ovvero: Aqua-Acqua T-erra I-Innovazione S-cienza, ed è l’acquario d’acqua dolce e vivario più grande d’Europa.

Numeri da capogiro per questa struttura situata sulle colline di Losanna, nella Regione del Lago di Ginevra, cantone di Vaud, in Svizzera, con fauna e flora acquatica proveniente dai cinque continenti, 20 ecosistemi diversi, 46 tra acquari, vivarium, terrari, un centinaio di rettili e 10mila pesci, il tutto racchiuso in svariate vasche su due livelli per una capacità complessiva di due milioni di litri di acqua dolce.

Una visita ad Aquatis è un viaggio a metà tra esplorazione, divertimento, e immersione pura nel mondo acquatico anche grazie alle nuove tecnologie interattive presenti.

Al primo piano si rivive un viaggio nel tempo e nello spazio lungo il fiume Rodano, dalla sua fonte glaciale alla sua foce nel Mediterraneo. Al secondo piano i protagonisti sono i cinque continenti. Si passa dai grandi laghi africani popolati da coccodrilli alle acque amazzoniche ricche di pesci colorati, arapaïmas e piranha, al Mississippi con i suoi pesci-spatola, le mangrovie e le riso-pesciculture dell’Asia, sino al fiume australiano Pioneer che si getta in mare davanti alla grande barriera corallina.

Aquatis oltre ad essere una grande area espositiva è soprattutto un grande centro culturale dove protagonista è lo scambio tra il pubblico e il contesto scientifico con al centro le problematiche legate all’acqua e all’ambiente.

Per costruire la struttura, progettata dallo studio internazionale Richter Dahl Rocha, e inaugurata il 21 ottobre 2017 dal gruppo BOAS, ci sono voluti 6 anni con un costo di circa 100 milioni di franchi svizzeri (85 milioni di euro). La costruzione che ospita Aquatis è progettata per integrarsi all’ambiente circostante ed è stata pensata per funzionare in modo autonomo: l’acqua viene infatti continuamente recuperata e gli stessi sistemi di riscaldamento e raffreddamento vengono alimentati da fonti sostenibili. La facciata è ricoperta da 100mila dischi in alluminio che riflettono il colore del cielo ricordando le onde del mare o le squame dei pesci.

Info sulle aperture

Aquatis è aperto 7 giorni su 7 dalle 9 alle 19, e la visita dura 2 ore circa.

Costo del biglietto: adulti 24 euro, bambini da 5 a 15 anni 16 euro.

Come raggiungere Aquatis

Situato a pochi passi dall’uscita dell’Autostrada A9 “Lausanne-Vennes”; nei pressi della fermata “Vennes” della metropolitana 2; e ad un’ora dall’aeroporto internazionale di Ginevra-Cointrin. È dotato di un parcheggio collegato da 1.200 posti. La struttura è dotata anche di un hotel con 143 camere e varie sale meeting.

Info su www.aquatis.ch

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

Lausanne, Vivarium Aquarium Aquatis, crocodiles, © sedrik nemeth

 

Lausanne, 21 octobre 2017 Ouverture du Vivarium Aquarium Aquatis, © sedrik nemeth

 

 

0 0 4128 27 Dicembre, 2017 Flash News, Viaggi 27 Dicembre, 2017

About the author

Stefania Guernieri è giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. E' speaker e cura trasmissioni su eventi legati al mondo dello sport (motori, atletica, triathlon, ciclismo) e dell'enogastronomia. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata per oltre 10 anni di cronaca nera e cronaca giudiziaria, oggi scrive come freelance per testate giornalistiche di sport, food & wine, turismo, eventi, ambiente e territorio. Ha lavorato anche nella comunicazione politica in occasione di campagne elettorali. Diplomata sommelier Ais, già responsabile dell'ufficio stampa di Slow Food Toscana, ha curato la gestione ed organizzazione di eventi legati al settore enogastronomico. E' segretaria di Arga Toscana, l'associazione di giornalisti esperti in agricoltura, ambiente, territorio, agroalimentare, pesca, foreste, energie rinnovabili che fa capo a Unarga. E' membro del consiglio direttivo dell'Associazione Stampa Toscana, e di USSI Toscana (Unione Stampa Sportiva Toscana) e fa parte della Commissione pari opportunità della FNSI. Per contattarla scrivi a: stefania.guernieri@tismagazine.com

View all articles by Stefania Guernieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »