Soggiornare in camper tra le vigne del Chianti Classico

Traduci pagina

Soggiornare in camper tra le vigne del Chianti Classico
Posted by

Soggiornare in camper tra le vigne del Chianti Classico

Dormire in camper nel cuore del Chianti. Da oggi è possibile grazie a un nuovo quadro normativo in materia di sosta breve (DPGR 14/R del 29-3-2017), che trasforma anche il territorio di elezione del Chianti Classico in un luogo esclusivo dove poter sostare anche di notte. I camperisti di tutto il mondo potranno finalmente coronare il sogno di vivere a pieno un viaggio all’insegna del contatto diretto con il territorio che li ospita. Basterà prenotare uno spazio in una delle cantine del Chianti Classico aderenti all’iniziativa per poter sostare gratuitamente per 24 ore all’interno di questa, nel cuore pulsante della produzione di uno dei vini più apprezzati al mondo, dove poter bere del buon vino e nello stesso luogo potersi rilassare nel proprio camper, nel pieno rispetto del codice della strada.

Una speciale piattaforma web, www.galloneroenpleinair.it, offrirà all’aspirante ospite dei filari del Gallo Nero la lista delle aziende “camper friendly” pronte a ospitare camper, i principali appuntamenti del territorio, la possibilità di condividere la propria esperienza Chiantishire e, per chi ancora non possiede un camper LAIKA (www.laika.it) , una serie di offerte per affittarlo della concessionaria Caravanbacci di Pisa (www.caravanbacci.com),  partner del progetto.

A identificare le aziende “Camper friendly” una speciale vetrofania che sarà applicata anche ai camper che saranno noleggiati da Caravanbacci.

Il progetto si inserisce nella scia di un trend sempre più importante legato al turismo su quattro ruote: la produzione italiana di camper è in continua crescita (+14,5% rispetto al 2016) e, come nel caso del Chianti Classico, rivolta per l’80% c.a. verso l’estero, a ulteriore conferma che “Chiantishire en pleinair” unisce due ambasciatori del miglior made in Italy nel mondo. I turisti in libertà in Italia sono ogni anno 8,4 milioni e spendono nel complesso circa 2,9 miliardi (studio CISET dell’Università di Venezia nel 2016).

“Il nostro territorio vive di eccellenze, non solo in campo enogastronomico – ha commentato Sergio Zingarelli, presidente del Consorzio Vino Chianti Classico -. Grazie a Laika moltissimi appassionati del camper raggiungono il nostro territorio ogni anno, per questo insieme abbiamo pensato di dedicare loro un’offerta che possa stimolare sempre di più l’amante del Plein air a vivere esperienze uniche all’insegna del nostro grande Vino e di tutto ciò che sta dietro a ogni etichetta di Chianti Classico: storia, arte, gastronomia, passione e umano ingegno, relax e piacere del buon vivere”.

Piena condivisione del progetto da parte di André Miethe, amministratore delegato Laika: “Per Laika, azienda leader nella produzione di veicoli ricreazionali di fascia alta da più di 50 anni, abbracciare un progetto come questo ha significato dare ancora più valore al territorio, permettendo di far conoscere, a chi ama il turismo en plein air, le suggestive strade del Chianti Classico, grazie ad un partner d’eccellenza come il Consorzio Vino Chianti Classico”.

0 0 1112 11 Ottobre, 2017 Flash News, Lifestyle 11 Ottobre, 2017
Marco Savino

About the author

Si occupa di fotografia, grafica e progetti di comunicazione per il motorsport, viaggi avventura, food&drink. Sommelier per passione, nel tempo libero si dedica alla cura della vigna.

View all articles by Marco Savino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »