Metti un giorno al Polimoda

Traduci pagina

Metti un giorno al Polimoda
Posted by

Metti un giorno al Polimoda

L’istituto di moda più famoso d’Italia lancia il “Polimoda Day“. Si tratta di una serie di incontri sviluppati per stimolare il dibattito sulla cultura della moda nel corso dei quali saranno coinvolti per intervenire relatori d’eccezione, aziende leader del settore, docenti dell’istituto e soprattutto, studenti del Polimoda che potranno così cimentarsi e confrontarsi con variegate realtà. Una sorta di “Research Lab” su textile, craft, pattern, colour, writing, photography, illustration, sound, video. La  biblioteca del Polimoda fornirà materiali e bibliografia su ciascun tema proposto.

I “Polimoda Day” apriranno una vera e propria vetrina su quelle che ogni volta saranno le  ultime tendenze di settore e vogliono contribuire a dare ai giovani allievi la possibilità di approcciarsi in maniera pratica al mondo del lavoro verso il quale si stanno affacciando.

 

Textile Day

 

Il primo appuntamento è fissato per  giovedì 28 novembre 2013 dalle 11,30 con il “Textile Day”. Una giornata aperta al pubblico e interamente dedicata al tessuto, dalla sua tradizione fino alle novità della produzione attuale.

L’argomento sarà introdotto dal professor Paolo Peri, docente Polimoda e autore del libro “Tessuti egiziani dall’età ellenistica al medioevo nelle raccolte del Castello Sforzesco di Milano” (Settegiorni Editore, 2013).

Peri vuole riportare in primo piano la singolarità di un patrimonio molto antico, eterogeneo, importantissimo quanto poco noto: un corpus tessile che spazia dai reperti archeologici di provenienza islamica, copta, precolombiana, fino a pezzi occidentali databili tra il XIV secolo e il primo quarto del secolo appena trascorso. Una documentazione tessile molto interessante sotto il profilo storico-documentario perché propone varie tipologie ornamentali, notevoli per la particolare valenza estetica, sia per le tecniche di lavorazione e infine per l’insolita dimensione di alcuni frammenti, eccezionalmente giunti in buone condizioni conservative sino a noi.

 

Ospite d’eccezione sarà Bradley Quinn, critico inglese e autore di libri come “Fashion Futures (Merrer Publishers, 2012), in cui si tracciano i nuovi orizzonti della moda tramite la ricerca dei designer più sperimentali e i tessuti innovativi realizzati con tecnologie all’avanguardia.

Infine prevista la partecipazione anche di Sandro Ciardi, presidente di Pratotrade, che con il supporto dell’azienda Gruppo Emmetex S.p.a., allestirà una installazione nella scala monumentale di Villa Favard, sede del Polimoda.

 

Polimoda  Wall

Infine in occasione del primo “Polimoda Day”, verrà inaugurato anche il nuovo Polimoda Wall, un muro lungo 11 metri che attraversa l’intero foyer di Villa Favard dove sarà allestita una narrazione per immagini e oggetti che racconterà tutte le iniziative di Polimoda.

Proprio in occasione del Textile Day, il 28 novembre 2013, il Polimoda Wall presenterà una timeline grafica con immagini e libri, che racconteranno la storia del tessuto dall’età Paleolitica fino ai “Fashion Futures: textile visionaries di Bradley Quinn.

 

 

RIEPILOGANDO:

DOVE:   Villa Favard,  via Curtatone, 1,  Firenze

QUANDO: Giovedì 28 novembre 2013

OSPITI:       Paolo Peri –  Guest Lecture in Aula Magna ore 11.30

Bradley Quinn – Guest Lecture in Aula Magna ore 17.30

Sandro Ciardi –  con il supporto dell’azienda Gruppo Emmetex S.p.a. –  Installazione di tessuto

 

0 0 1198 15 novembre, 2013 Moda novembre 15, 2013
Stefania Guernieri

About the author

Stefania Guernieri è giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata di cronaca nera e cronaca giudiziaria per oltre 10 anni, oggi scrive per varie testate giornalistiche di cultura, enogastronomia, sport, moda, politica. Ha esperienze in uffici stampa e gestione eventi, ha curato l'organizzazione di numerose manifestazioni legate al settore enogastronomico. E' direttore responsabile dell'Empovaldo e segretaria di Arga Toscana, l'associazione di giornalisti esperti in agricoltura, ambiente, territorio, agroalimentare, pesca, foreste, energie rinnovabili. Per contattarla scrivi a: stefania.guernieri@tismagazine.com

View all articles by Stefania Guernieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari