La magia del Mercatino di Natale di Merano

Traduci pagina

La magia del Mercatino di Natale di Merano
Posted by

La magia del Mercatino di Natale di Merano

 

La tradizione si rinnova ogni anno con i Mercatini di Natale di Merano. Dal 25 novembre al 6 gennaio 2017 la città trentina si apre all’insegna della tradizione, del benessere, del ritmo lento e piacevole delle passeggiate tra mille luci colorate. 

Dal carattere urbano ma inserita nella natura, Merano è facilmente visitabile a piedi, lasciando l’auto in albergo. I Mercatini, gli unici in Alto Adige disposti lungo un fiume, invitano a passeggiare allungando la camminata lungo il corso d’acqua e ritrovandosi fra alberi monumentali, architetture liberty e giardini, il tutto a un passo dal centro. Luoghi sereni dove muoversi con calma trovando beneficio per la salute e per la mente.

L’apertura dei Mercatini di Natale Merano si è celebrata giovedì 24 novembre sulla terrazza del Kurhaus sulla Passeggiata Lungo Passirio in un clima di festa che ha coinvolto tutte le casette e con la performance dell’Acoustic Trio formato da Petra Gruber, Anna Zuegg e Gigi Mongelli, interpreti di brani natalizi a due voci accompagnati dalla chitarra.

 

merano-addobbi

 

Thun per il calendario dell’Avvento di Palais Mamming

Usanza popolare radicata nelle aree di lingua tedesca, il calendario dell’Avvento è la rappresentazione del conto alla rovescia che accompagna i bambini nell’attesa del Natale. Solitamente appeso alla parete di casa, a Merano quest’anno il calendario dell’Avvento esce dal focolare domestico per raccontare un’emozionante fiaba di Natale sull’intera facciata del Palais Mamming Museum in piazza Duomo, uno degli edifici più belli della città, con un allestimento curato in esclusiva per l’evento meranese da THUN, nota per le sue creazioni artigianali dallo stile inconfondibile e riconosciuta come vera “fabbrica di sogni”. Alle finestre del palazzo corrispondono i giorni che mancano per arrivare alla vigilia di Natale. Ad una ad una, le finestre vengono aperte ogni pomeriggio dal 1° dicembre sempre alle 16.30; solo l’ultima, la vigilia, alle 12. Dietro ogni numero un piccolo dettaglio del meraviglioso racconto di Natale THUN e il via ad uno spettacolo, della durata di mezz’ora circa. Una grandiosa, magica novità. L’appuntamento è per tutti in piazza e sui siti www.mercatini.merano.eu e www.thun.com

Piazza Duomo si raggiunge in pochi passi dalla Passeggiata Lungo Passirio e dunque dalle casette del Mercatino. Palais Mamming è l’edificio barocco recentemente ristrutturato che ospita le collezioni del museo civico offrendo uno spaccato divertente e anche un po’ esotico della storia cittadina.

In piazza Duomo si trova anche la casa di Goldy, la mascotte dei Mercatini, all’interno della quale vengono proposte diverse attività dedicate ai bambini curate da Kibo Kinderbox, fondazione Upad, centro giovani Strike Up, Farben Ferstl e associazione Donne Coltivatrici Sudtirolesi .

L’albero di 13 metri decorato grazie a Thun in piazza Terme

Il calore del Natale si ritrova inoltre in piazza Terme nella decorazione del grande Albero, abete altro tredici metri, soggetto fra i più ricercati e fotografati dai visitatori e decorato per l’occasione grazie alla Fondazione Lene Thun. Gli speciali addobbi di questo Natale riproducono i desideri di bambini e ragazzi ricoverati presso i reparti di Neuropsichiatria infantile e di Pediatria dell’ospedale Tappeiner di Merano, dove l’Onlus bolzanina svolge gratuitamente attività di ceramicoterapia ricreativa.

Gastronomia: bio, tradizione, originalità

Sono sempre di più, fra i gastronomi meranesi, coloro i quali hanno intrapreso la strada dell’utilizzo di prodotti bio per le loro proposte al Mercatino. Particolare attenzione per chi l’alimentazione vegetariana, nell’offerta di pietanze che sanno associare tradizione e originalità, come la vellutata di formaggi biologici di montagna con Schüttelbrot (crostini di pane nero), oppure la trota salmonata grigliata sul fuoco con salsa allo yogurt e erbe aromatiche alpine.

Gli amanti della carne possono virare sul gulasch di manzo bio oppure sulla salsiccia di cervo nel pane alle patate e salsa al formaggio. Sempre splendida, poi, la possibilità di pranzare o cenare nelle caratteristiche “Kugln”, le salette da pranzo a forma di palle di Natale in piazza Terme.

 

merano_

 

CAPODANNO

Ricco il calendario degli appuntamenti in programma per Capodanno con diecimila di palloncini luminosi e valzer, salutando i 700 anni della città.  

Il benvenuto al 2017 verrà salutato con uno spettacolo che si discosta dai canoni consueti, ispirato dalla volontà di rendere ognuno dei presenti parte attiva dello stesso. A tutti i presenti sarà consegnato gratuitamente un palloncino luminoso in materiale biodegradabile bianco, gonfiato con l’elio. Sono previste quattro postazioni di distribuzione, attive dalla tarda serata. Altri palloncini verranno smistati da addetti che si aggireranno tra la gente: alla mezzanotte, al termine del conto alla rovescia, verranno liberati tutti insieme per dare vita a uno spettacolo coreografico di sicuro effetto nei cieli della città. Allo scoccare della mezzanotte, tra campane a festa delle chiese meranesi, si alzeranno in cielo oltre diecimila palloncini. Ognuno potrà esprimere un desiderio per il nuovo anno accompagnando con lo sguardo il proprio palloncino. 

A fare da colonna sonora, come detto, oltre alle campane a festa, anche le note del valzer. 

 

merano-liquori

 

CONCERTI, DEEJAY E FESTA DAL POMERIGGIO

Durante tutta la giornata del 31 dicembre, a partire dalla tarda mattinata, concerti e animazione in centro caratterizzeranno l’avvicinarsi della sera, quando la musica darà brio a quattro piazze diverse, ognuna con una propria atmosfera: la verve in chiave pop e disco dance di Fabio Supernova & Energy Band in piazza della Rena, i deejay alla consolle per una piazza Teatro giovane che balla house e commerciale, i ritmi latinoamericani dei Sopa Latina sulla terrazza del Kurhaus sulle Passeggiate Lungo Passirio, i grandi successi e gli evergreen con Vj Oskar in piazza Terme dove, come da tradizione, sarà possibile trascorrere la mezzanotte pattinando sulla pista ghiacciata. Cuore della festa sarà il Mercatino di Natale, alcuni dei cui stand gastronomici rimarranno aperti oltre la mezzanotte.

Per Merano, fra l’altro, sarà una festa particolare: nel 2017 si celebrano i 700 anni dell’introduzione del primo ordinamento civico.

Gli antichi mestieri

Si tramandano di generazione in generazione, soprattutto nelle vallate, ma i loro prodotti sono ancora presenti nelle case di tutti gli altoatesini, a rappresentare un legame con la propria terra e la propria storia. Legno, pietra, cuoio, cera, feltro: da mani sapienti nascono utensili, abiti, pantofole, decorazioni, ma anche capolavori di artigianato artistico che prendono forma non solo per mantenere vive le tradizioni e onorare il passato, ma anche perché ancora oggi sono molto richiesti e non replicabili dalla produzione industriale.

In varie occasioni i prodotti vengono realizzati direttamente ai Mercatini di Natale e ciò accade soprattutto nella “Stube dell’artigianato”, posizionata sul Lungo Passirio non lontano da ponte Teatro presso uno degli accessi alla serie di casette: qui è possibile ammirare tutti i giorni l’abilità e la creatività di artisti e artigiani all’opera.

 

artigiani

 

La Casetta della Solidarietà

Anche l’associazionismo a sfondo filantropico e di beneficenza partecipa, ancora una volta, ai Mercatini di Natale Merano. È un mondo, quello della solidarietà, che tutto l’anno si adopera per aiutare il prossimo, spesso impegnandosi dietro le quinte: trova in questa occasione una vetrina importante.

All’interno della Casetta della Solidarietà, le associazioni, le cooperative sociali e gli operatori del commercio equo e solidale si alternano per presentare i propri prodotti in vendita e l’attività svolta. I partecipanti hanno scopi e finalità sociali differenti e assai diversi tra loro sono gli articoli presentati: artigianato artistico, gadget, abbigliamento, prodotti alimentari, oggetti fatti a mano e altro ancora.

La Casetta della Solidarietà è alloggiata sulla Passeggiata Lungo Passirio in prossimità di ponte della Posta. Oltre alla vendita, le associazioni/organizzazioni forniscono informazioni sui propri obiettivi e sulle iniziative intraprese per perseguirli.

Piazza Terme: pattinare, degustare e festeggiare

Piazza Terme con il suo cubo di vetro, corpo dominante del centro termale, si inserisce armonicamente nel quadro dei Mercatini. Durante tutto il periodo natalizio, la piazza si anima con numerosi eventi ed è caratterizzata dalle ormai famose sfere colorate, all’interno delle quali si possono gustare, a pranzo e a cena, specialità altoatesine. Quest’anno si aggiunge un nuovissimo stand gastronomico multilivello, dove gli ospiti potranno godersi il mercatino da una vista dall’alto. Ogni sabato appuntamento da non perdere il “Christmas Aperitif” a partire dalle ore 11. Inoltre in piazza Terme è ormai consuetudine infilare i pattini e godersi l’atmosfera natalizia dalla pista di pattinaggio, circondata da un presepe a grandezza naturale e, per la gioia di tutti i bambini, dalla stalla delle pecorelle e da una giostra d’epoca.

Certificazione Green Event

Dal 2014 i Mercatini Originali dell’Alto Adige, ai quali appartiene Merano, hanno conseguito la certificazione “Green Event”. Per riuscirci è necessario avere un approccio parsimonioso con le risorse, adottare una mobilità sostenibile, gestire correttamente i rifiuti e utilizzare prodotti locali e stagionali. Grazie ad accorgimenti e iniziative, sarà dunque possibile vivere i Mercatini in modo compatibile con l’ambiente e rispettoso del territorio.

 

neve-a-merano

 

Salewa Basecamp Merano – Emozioni invernali a 2.300 metri di quota

Dal 29.12.2016 al 07.01.2017 (escluso 31.12) Comprensorio sciistico ed escursionistico Merano 2000 Il silenzio della notte in alta quota e il riverbero della luna sulla neve. Fra le vette alpine, lontani dalle frenesie e dai frastuoni urbani. Sono emozioni intense quelle che si potranno vivere nel comprensorio di Merano 2000 nella quinta edizione del Salewa Basecamp, a 2.300 metri di quota. In prossimità del rifugio Monte Catino l’azienda Salewa – gli specialisti altoatesini della montagna, marchio diffuso a livello internazionale – allestisce delle tende da spedizione: è possibile trascorrere una notte straordinaria, pienamente immersi nella natura.

Prenotazioni & info: tel. 0473 272000 oppure 0473 272017; info@merano.eu oppure Isabella.konrad@merano.eu; www.merano.eu

 

merano-natale

 

cibi-tipici

 

0 0 925 24 novembre, 2016 Flash News, Viaggi novembre 24, 2016
Stefania Guernieri

About the author

Stefania Guernieri è giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata di cronaca nera e cronaca giudiziaria per oltre 10 anni, oggi scrive come freelance per varie testate giornalistiche di sana alimentazione, sport, politica, food & wine. Sommelier Ais, ha esperienze in uffici stampa e gestione eventi ed ha curato l'organizzazione di manifestazioni legate al settore enogastronomico. E' direttore responsabile de l'Empovaldo e segretaria di Arga Toscana, l'associazione di giornalisti esperti in agricoltura, ambiente, territorio, agroalimentare, pesca, foreste, energie rinnovabili che fa capo a Unaga. Per contattarla scrivi a: stefania.guernieri@tismagazine.com

View all articles by Stefania Guernieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »