Keukenhof, in Olanda il giardino primaverile di fiori ispirato a Mondriaan

Traduci pagina

Keukenhof, in Olanda il giardino primaverile di fiori ispirato a Mondriaan
Posted by

Keukenhof, in Olanda il giardino primaverile di fiori ispirato a Mondriaan

Il 23 marzo 2017 Keukenhof apre le porte per la 68ª volta. Alla sua chiusura il 21 maggio, sarà stato visitato da più di un milione di persone, provenienti da tutto il mondo.

Il Dutch Design si ritrova per prima cosa nel grande mosaico raffigurante un dipinto di Piet Mondriaan che misura 250 metri quadrati, per la cui realizzazione sono stati utilizzati ben 80.000 bulbi di tulipano, muscari e crocus. Il mosaico sarà composto da 2 strati di fiori per garantire una fioritura più duratura.

Il festival dei tulipani nella provincia Flevoland

Dal 22 aprile al 7 maggio si tiene il grande festival dedicato al tulipano nel grande polder chiamato “Noordoostpolder”. Si tratta di un vasto terreno strappato nel 1940 al mare, una volta il Zuiderzee, che si trova a più di 4 metri sotto il livello del mare.  Questo terreno è risultato essere particolarmente adatto alla coltivazione dei tulipani. Durante il festival dei tulipani si possono osservare più di 2000 varietà di tulipani che fioriscono ogni primavera nel Noordoostpolder.

Si tratta di un evento che attira ogni anno migliaia di visitatori per assistere al grande spettacolo di colori che va dal giallo al rosso, dall’arancione al rosa e viola che rende il paesaggio olandese in primavera una grande opera d’arte.

Per assistere allo spettacolo esiste un vero e proprio percorso all’insegna del tulipano che si estende per 106 chilometri, la “Van Stavoren Tuliproute”. Si tratta di un itinerario percorribile in bicicletta, in auto, in bus, e persino in carrozza. Ma il modo più spettacolare per vedere i campi in fiore è quello di salire a bordo di un elicottero per una veduta a 360° sui campi in fiore con partenza da località di Creil, precisamente da Creilpad 14. Il giro in elicottero dura 6 minuti e costa 37,50 €, con un eventuale costo aggiuntivo di 17,50 € per eventuali altri 3 minuti di volo, e permetterà di vedere dall’alto il pezzo forte del festival di quest’anno; un grande mosaico di 6.000 metri quadrati raffigurante un quadro di Mondriaan, per la cui realizzazione i bulbi dei tulipani sono stai piantati a novembre. A comporre il grande mosaico sono tulipani dai colori primari quale rosso, bianco, giallo e blu tendente al viola.

Il mosaico si estende lungo il percorso dalla Meerweg Nord a Creil.

E’ stato scelto un quadro di Mondriaan per rendere omaggio al tema olandese dell’anno 2017,  “From Mondriaan to Dutch Design” , per questo motivo anche il festival floreale dedica al pittore una parte dello spettacolo. In un certo senso anche il paesaggio del polder prosciugato è simile ai quadri di Mondriaan; il terreno è infatti spezzettato in molti rettangoli divisi da piccoli canali e file di alberi.

Per chi invece non salirà a bordo dell’elicottero, potrà salire a piedi sulle dighe per osservare la distesa di campi in fiore e la spettacolare vista sull’IJsselmeer.

Questa è solo una delle numerose attività organizzate per il festival, durante il quale si possono raccogliere il proprio bouquet in un speciale giardino di tulipani, assistere a workshop per la creazione di magnifici bouquet, visitare un giardino nel quale fioriscono 460 tipologie diverse di tulipani e godere di numerose attività ludiche per bambini. Lungo il percorso si trovano inoltre numerosi bar e ristoranti per una piacevole sosta.

Dal 1940 il Noordoostpolder è quello che conosciamo oggi: da quell’anno gli olandesi sono riusciti a rendere il terreno coltivabile e vivibile a più di quattro metri sotto il livello del mare e a renderlo una delle zone più adatte per la piantagione dei tulipani. La fioritura effettiva dei tulipani  dipende dalle condizioni atmosferiche.

Altre località degne di una visita sono Urk, un vecchio villaggio di pescatori e l’ex isola di Schokland, dal 1995 patrimonio dell’Unesco.

 

L’Olanda di una volta in un museo all’aperto – Un museo sulla storia dello Zuiderzee a Enkhuizen

Il Zuiderzeemuseum, un suggestivo museo all’aperto nella località di Enkhuizen, antico villaggio di pescatori sull’ IJsselmeer, è composto da 140 edifici storici dove si riporta alla vita la storia degli abitanti della zona dello Zuiderzee, ex golfo dei Paesi Bassi lungo le coste del Mare del Nord.

Nel museo all’aperto si possono ammirare gli autentici edifici della regione del Zuiderzee e scoprire come si svolgeva la vita in quest’area tra il 1880 e il 1930, vale a dire prima del completamento della diga Afsluitdijk (diga di sbarramento costruita per proteggere l’Olanda dalle inondazioni) avvenuto nel 1932, che trasformò lo Zuiderzee nell’odierno IJsselmeer.  Qui si possono vedere  vecchie botteghe artigianali, affumicatoi per il pesce, laboratori per la lavorazione delle reti da pesca, le tipiche abitazioni di una volta, una deliziosa chiesetta, un mulino, la vecchia scuola e l’ufficio postale. Passeggiando tra gli edifici storici ci si imbatte in caratteristici personaggi vestiti con abiti tradizionali che mostrano arti e mestieri e la vita quotidiana di una volta, oppure vedere artigiani come velai, cordai, panierai e fabbri all’opera. Ogni mese è poi dedicato ad un mestiere in particolare e ad un aspetto dell’artigianato locale.

 

Keukenhof_3

 

 

Keukenhof_Holland

 

 

Keukenhof_2

0 0 1108 09 marzo, 2017 Flash News, Viaggi marzo 9, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »