Repubblica Ceca tra Barocco boemo, castelli ed escursioni in bicicletta

Traduci pagina

Repubblica Ceca tra Barocco boemo, castelli ed escursioni in bicicletta
Posted by

Repubblica Ceca tra Barocco boemo, castelli ed escursioni in bicicletta

 

Da Pisa in poco più di 2 ore ore si arriva a Praga. Meta per eccellenza delle gite scolastiche, la Repubblica Ceca è bella da vedere sempre ed offre oltre a bellezze storico-culturali, anche interessanti spunti di architettura, pittura, scultura, musica. Senza dimenticare il cibo e la birra, altro punto a favore per fare un viaggio in Cechia.

Tra le cose sicuramente che vale la pena vedere per originalità vi è il Barocco, quando il paese, dopo la fine della Guerra dei Trent’anni nel ‘600 (XVII secolo) che l’aveva martoriato, rinacque grazie al “bello ridondante”, non solo nell’architettura, ma in tutte le arti in generale. Il Barocco boemo vanta tra l’altro ispirazione italiana – molti artisti cechi si formarono proprio in Italia – sapientemente reinterpretata secondo la tradizione locale, facendola diventare una tradizione unica e ridando così splendore a una nazione distrutta. Il Barocco impreziosisce palazzi, residenze nobili e villaggi rurali, oltre che a chiese e monasteri in una sorta di Via del Barocco che da Praga si estende lungo Ceske Budejovice, Trebic, Olomouc, Kromeriz, Hradec Kralove e poi i castelli, vere e proprie regge per ostentazione di lusso e potere come quello di Veltrusy con opere del Veronese e del Canaletto. Da citare anche il monastero benedettino di Broumov, che conserva la copia della Sacra Sindone di Torino e Holasovice borgo-gioiello patrimonio Unesco, esempio di architettura popolare barocca, raro esempio di architettura rurale funzionale al lavoro di campagna con una grande piazza rettangolare su cui si affacciano 23 fattorie con 120 edifici collegati.

Altro esempio di architettura barocca il santuario di San Giovanni Nepomuceno (patrono di Boemia), che porta la firma dell’architetto Giovanni Biagio Santini, fortemente legato ai numeri e al simbolismo iconografico. 

Al parco Betlem si può ammirare il “presepe di Braun” con statue in pietra, a grandezza naturale, scolpite sul posto dallo scalpello barocco di Matyas Bernard Braun.

Non solo architettura in Repubblica Ceca, ma anche la possibilità di viaggi all’insegna dello sport con protagoniste le escursioni in bicicletta. Molti i luoghi dove noleggiare biciclette e seguire percorsi ciclabili in mezzo al verde nella rigogliosa natura Cechia.

Non possono poi mancare mete come i numerosi birrifici grandi e piccoli dislocati in tutto il paese, oltre alla famosissima birra Pilsner Urquell prodotta dal 1842 nella città di Pilsen.

Toscana e Repubblica Ceca vicine

La Repubblica Ceca nella stagione estiva (marzo-ottobre) è raggiungibile con voli Czech Airlines, AlitaliaRyanair, Easy Jet, Smartwings, Vueling, Wizz Air su Praga da diverse città italiane (new entry 2017 Verona). In particolare, a partire dal 13 aprile 2017 sarà potenziato il collegamento Pisa-Praga operato da Czech Airlines, con i voli che salgono a 8 la settimana (4 per e 4 da Praga, il martedì, mercoledì, giovedì e sabato) contro i 6 proposti nel 2016.

Tra le novità di questa stagione, anche il volo Ryanair Milano Orio al Serio-Ostrava, che consente di scoprire la Repubblica Ceca vicina ai confini polacco e slovacco.


 

 

Repubblica Ceca

 

 

Repubblica Ceca_

 

 

Repubblica_Ceca

 

 

Repubblica Ceca_Eugenio Giani 

 

Repubbl_ Ceca

 

 

Giani Conf. stampa Repubblica Ceca

 

 

Barocco

 

 

Rep_Ceca

 

 

Cechia in bici

 

 

Cechia di notte

 

 

Cechia in bici_

 

Le fotografie dell’incontro stampa sono state scattate dal fotografo Marco Savino

 

 

0 0 1327 09 aprile, 2017 Flash News, Viaggi aprile 9, 2017
Stefania Guernieri

About the author

Stefania Guernieri è giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata di cronaca nera e cronaca giudiziaria per oltre 10 anni, oggi scrive come freelance per varie testate giornalistiche di sana alimentazione, sport, politica, food & wine. Sommelier Ais, ha esperienze in uffici stampa e gestione eventi ed ha curato l'organizzazione di manifestazioni legate al settore enogastronomico. E' direttore responsabile de l'Empovaldo e segretaria di Arga Toscana, l'associazione di giornalisti esperti in agricoltura, ambiente, territorio, agroalimentare, pesca, foreste, energie rinnovabili che fa capo a Unaga. Per contattarla scrivi a: stefania.guernieri@tismagazine.com

View all articles by Stefania Guernieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »