Tutta la bellezza delle

Traduci pagina

Tutta la bellezza delle “Antiche Camelie della Lucchesia”
Posted by

Tutta la bellezza delle “Antiche Camelie della Lucchesia”

di Elena Mondovecchio

I colori delle Antiche Camelie della Lucchesia tornano a Sant’Andrea e Pieve di Compito (LU), il cosiddetto “Borgo delle Camelie”, per la XXVII edizione della mostra che porta per tre fine settimana, dal 5 al 20 marzo, appassionati di giardinaggio, natura e tè provenienti da tutta Europa a visitare ville e giardini che racchiudono piante rare e secolari.

Un borgo storico chiuso al traffico e tante iniziative che celebrano la camelia, fiore senza profumo d’origine orientale che Linneo “dedicò” al missionario gesuita padre Kamel per via dei suoi studi sulle piante medicinali condotti nelle Filippine e che ebbe grande popolarità dalla letteratura dell’Ottocento, con il Giappone come ospite speciale con una mostra di abiti tradizionali e oggettistica affiancata da momenti dedicati all’ikebana, l’arte della disposizione dei fiori ed altri elementi vegetali, e alla cerimonia del tè. Sono proprio le foglie più giovani e i fiori di una varietà di camelia, la sinensis, che trattate ed essiccate diventano, per infusione, il tè, una delle bevande più diffuse al mondo.

Fra gli stand espositivi molti anche quelli di eccellenze del territorio che offrono la possibilità di degustare di olio, vino e prodotti biologici. Completano il ricco programma mostre fotografiche, di pittura, workshop e visite guidate all’antica chiusa Borrini, Villa Borrini, Villa Giovannetti, Villa Torregrossa e Villa Orsi con il suo vivaio di cultivar antiche riprodotte dalle varietà presenti nel parco. Antichissime anche le camelie provenienti dal Castello di Pillnitz, gioiello della città di Dresda, accompagnate in lucchesia da una delegazione tedesca.

Fra le iniziative collaterali il programma prevede momenti musicali e passeggiate lungo i sentieri fra oliveti, boschi e camelie, percorsi di conoscenza delle acque di sorgente e del rio Visona con i suoi canyon scavati nelle rocce, cascate, mulini e frantoi.

Le Antiche Camelie della Lucchesia sono celebrate con diversi eventi anche nella città di Lucca: la X Mostra di pittura e disegno botanico e la II mostra collettiva di arte contemporanea a Villa Bottini con interventi musicali tutti i sabati e le domeniche, il convegno “Le politiche paesaggistiche tra vincoli e opportunità per l’agricoltura” organizzato dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Lucca a Palazzo Boccella e la distribuzione di camelie in piazza San Michele organizzata dal Comune di Capannori e dal Comune di Lucca l’8 marzo, in occasione della Festa della Donna.

Per raggiungere la mostra Antiche Camelie della Lucchesia l’organizzazione ha messo a disposizione delle navette operative il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 18, orario di chiusura della mostra. Si prendono al Frantoio Sociale del Compitese (via di Tiglio 609, Pieve di Compito – Capannori – Lu). I gruppi organizzati possono raggiungere il Borgo con il proprio pullman previa prenotazione alla segreteria della mostra.

Il costo del biglietto è 6 euro, gratuito per ragazzi con meno di 12 anni e per disabili con accompagnatore. Il Centro Culturale Compitese è disponibile per maggiori informazioni e prenotazioni al 0583.977188 e 366.2796749 o all’email info@camelielucchesia.it.

Tutto il programma della mostra è sul sito www.camelielucchesia.it.

Camelie Lucchesia2 Camelie Lucchesia3 Camelie Lucchesia4 Camelie Lucchesia5

0 0 1269 05 Marzo, 2016 Eventi, Flash News 5 Marzo, 2016
Elena Mondovecchio

About the author

Laureata in Storia Contemporanea. Esperta di comunicazione della Scuola dello sport Coni Toscana e di media sociali. Lettrice vorace e appassionata di tutto quello che è la campagna: dal cibo a km 0 al vino alla natura in tutte le sue forme. Su Toscana in Style scrive di cultura a 360 gradi. Per contattarla: e.mondovecchio@gmail.com

View all articles by Elena Mondovecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »