Produrre vino biodinamico: a Lucca si fa

Traduci pagina

Produrre vino biodinamico: a Lucca si fa
Posted by

Produrre vino biodinamico: a Lucca si fa

Articolo e foto di Marco Savino

Produrre vino in maniera biodinamica sarebbe facile, se solo si avesse voglia di farlo. Ne sono convinti Federico Martinelli dell’Azienda Agricola Nicobio, Saverio Petrilli della Tenuta di Valgiano, Giuseppe Ferrua di Fabbrica di San Martino e Gabriele da Prato del Podere Concori. Quattro maestri nella produzione di agricoltura e in particolare di vino biodinamico, che per San Giovanni (24 giugno, ndr) giorno in cui, secondo la tradizione, la luce fa ‘risorgere’ le vigne, hanno dato vita a Lucca, alla fattoria Sardi Giustiniani, a Monte San Quirico, a una interessante conferenza legata proprio a questo tipo di produzione vitivinicola, cui è seguita una degustazione a tutto tondo di etichette e gustosi manicaretti cucinati da importanti e rinomati ristoratori del territorio.

Nel corso dell’incontro, sono stati molti gli spunti di riflessione, come quando si è parlato della catena alimentare che prevede oltre a vino, e agricoltura (ortaggi, etc) una intera produzione fatta di cereali, carne e frutta, che sia biodinamica. Un metodo basato sugli insegnamenti del filosofo austriaco Rudolf Steiner che evita l’uso di pesticidi, diserbanti e molecole chimiche di ogni tipo, a favore di preparati che stimolano dinamicamente la fertilità della terra. Tutto questo viene fatto insieme ad altre pratiche come l’osservazione, la comprensione, la responsabilità e la partecipazione, in cui l’uomo, figura centrale del processo agricolo, è parte della natura stessa come elemento di un grande organismo vivente regolato da preziosi equilibri. L’obiettivo è quello non di curare ma di costruire salute, favorire la vitalità dei suoli e aiutare la terra a esprimersi, custodendola in armonia con i suoi ritmi vitali.

Dopo l’incontro con i produttori, sono stati aperti i tavoli degustazione dove oltre alle prestigiose etichette presenti, tutte rigorosamente prodotte con metodo biodinamico, si è potuto degustare salumi e altre prelibatezze della Macelleria Masoni di Viareggio, di Maestà della Formica, dell’Azienda Casearia Marovelli, Croco e Smilace e dei ristoratori lucchesi tra i quali l’Antica Locanda dell’Angelo, l’Antica Locanda di Sesto, i Diavoletti, Giglio, Imbuto, Osteria del manzo, la Locanda di Mezzo, Locanda Vigna Ilaria, Mecenate, Osteria dello Stellario, Pec, Punto, Ristorante Serendepico, Vecchio Mulino.

 

La location alla Fattoria Sardi Giustiniani

La Fattoria Sardi Giustiniani

 

 

Atmosfera rilassata e ambiente accogliente

Atmosfera rilassata e ambiente accogliente

 

 

Banco assaggi

Un banco assaggio

 

 

Gli assaggi

Gli assaggi

 

 

La meravigliosa location

La meravigliosa location

 

 

 

Il programma

 

 

I musicisti "The Aristodemos" colonna sonora della serata

I musicisti “The Aristodemos” colonna sonora della serata

 

 

Alcune delle etichette in assaggio

Alcune delle etichette in assaggio

 

 

Piatti gustosi

Piatti gustosi

 

 

Saverio Petrilli della Tenuta Valgiano

Saverio Petrilli della Tenuta Valgiano

 

 

La suggestiva location

1 0 2040 26 Giugno, 2015 Flash News, Vino 26 Giugno, 2015
Marco Savino

About the author

Si occupa di fotografia, grafica e progetti di comunicazione per il motorsport, viaggi avventura, food&drink. Sommelier per passione, nel tempo libero si dedica alla cura della vigna.

View all articles by Marco Savino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »