Food & Wine alla Leopolda per intenditori gourmet

Traduci pagina

Food & Wine alla Leopolda per intenditori gourmet
Posted by

Food & Wine alla Leopolda per intenditori gourmet

Food&Wine in Progress torna alla Stazione Leopolda di Firenze domenica 27 e lunedì 28 novembre con una due giorni dedicata alle eccellenze toscane dell’enogastronomia con convegni, seminari e show cooking. Un evento promosso dall’Unione regionale cuochi toscani (Urct), dall’Associazione italiana sommelier Toscana (Ais), da Cocktail in the world, da Confcommercio Toscana e da Coldiretti Toscana, patrocinato da Regione Toscana e aperto a tutti. Obiettivo innovare e rinnovare, sorprendere e sperimentare, utilizzare tecnica e scienza per individuare nuove tendenze valorizzando territorio e sapori con un occhio alla salute.

Alla Leopolda di Food&Wine in Progress sono attesi oltre 5 mila visitatori, per loro la possibilità di conoscere direttamente chef stellati e oltre 140 aziende vitivinicole e altrettante legate ai settori dell’agroalimentare e del buon bere, ma anche espositori del settore ospitalità e partecipare alle cocktail sessions tenute dai bartenders di Mixology.

“Sosteniamo con convinzione questa iniziativa – ha detto l’assessore all’agricoltura della Regione Toscana, Marco Remaschi in occasione della conferenza stampa di presentazione della manifestazione – perché mette al centro la parola chiave delle nostre produzioni agroalimentari e enologiche: la qualità, e permette di valorizzarla grazie alla presenza sinergica degli ambasciatori nel mondo dei nostri prodotti: i grandi chef. È una manifestazione nata da poco, ma che ha avuto un esordio brillante: quest’anno, ci auguriamo possa consolidarsi offrendo una vetrina prestigiosa alle nostre eccellenze e, con loro, all’insieme della nostra produzione. Nel mondo, ne abbiamo costanti riscontri, c’è tanta voglia di Toscana, di ‘assaggiare’ la Toscana: a Food and Wine in Progress, per due giorni, sarà possibile farlo ai massimi livelli”.

Assaggiare la qualità e il gusto della Toscana, i piatti tradizionali e quelli innovativi si può fare grazie alla cucina dal vivo dei cuochi delle delegazioni provinciali URCT, affiancata dalle proposte di abbinamento cibo-vino curate dai sommelier AIS. 

“La Toscana con oltre 1.200 cuochi è una delle regioni più importanti per questa professione che negli ultimi anni è cresciuta – spiega Franco Mariani, Presidente Urct – nel 2015 abbiamo quindi voluto ospitare il congresso della Federazione italiana cuochi creando un contenitore che avevamo chiamato il numero zero di Food and Wine in Progress: ecco, oggi possiamo contare sul successo dell’anno scorso per rilanciare un grande evento che ha come obiettivo quello di promuovere il grande patrimonio delle eccellenze enogastronomiche della nostra regione, ma non soltanto, creando un confronto interprofessionale aperto al pubblico, che poi è il consumatore finale”. 

L’evento fiorentino ha nel suo nome la vocazione alla conoscenza e all’innovazione con quel “in progress” che rivendica un percorso in atto di conoscenza, sperimentazione e promozione della cultura enogastronomica.

“Pensare globale e mangiare locale è un’ottima strategia per promuovere economia e salute – spiega Franco Marinoni, Direttore di Confcommercio Toscana – con Food and Wine in Progress presentiamo ai consumatori finali la filiera completa dell’agroalimentare, dal campo alla tavola, attraverso tutti gli operatori che ne fanno parte. Una rete di professionisti che comprende anche ristoratori, macellai, panificatori che ogni giorno, restando in equilibrio fra tradizione e innovazione, contribuiscono a guidarci nelle nostre scelte alimentari, in nome del benessere e della qualità. Il cibo è salute, è turismo, è cultura, è motore importante della nostra economia. Per un turista gustare una bistecca o un bicchiere di vino è parte di un’esperienza culturale. Tutelando la qualità dell’enogastronomia noi salviamo la nostra storia e ci diamo un futuro”.  

Il programma di Food&Wine in Progress, consultabile sul sito foodandwineinprogress.it, è denso e articolato e dimostra quanta varietà e competenza sia custodita in Toscana.

“La capacità attrattiva della nostra regione nel mondo è senza dubbio data anche dalla sua cucina e dai suoi prodotti. L’immagine del ‘buon vivere toscano’ è strettamente correlata al nostro cibo e al nostro vino quindi una manifestazione che metta al centro le produzioni enologiche ed agroalimentari di eccellenza della nostra regione è sicuro richiamo e ulteriore vetrina di ciò che possiamo offrire al turista che decidesse di trascorrere qui le sue vacanze”, dice Stefano Ciuoffo, assessore Attività produttive, commercio e turismo Regione Toscana.

Fra le eccellenze toscane c’è sicuramente il vino e uno degli spazi di maggiore rilievo della kermesse fiorentina è ‘Eccellenza di Toscana‘: degustazioni guidate da Sommeliers AIS dei migliori vini racchiusi nella Guida 2017 di AIS Toscana, a cui si aggiunge un ricco programma di incontri, come la Wine School, i Wine Tour e numerose occasioni di degustazione e di approfondimento dedicate al presente e al futuro del vino toscano.

“Il progetto che sta alla base di questo importante evento – afferma Osvaldo Baroncelli, Presidente AIS Toscana – nasce dall’intento di promuovere le eccellenze delle produzioni enologiche ed agroalimentari, far conoscere la cultura, la conoscenza e la professionalità del food e wine e le evoluzioni che questi due settori hanno saputo esprimere in questi anni sia a livello nazionale che internazionale. Questa sinergia fra sommelier e chef si traduce nella somma delle reciproche conoscenze per offrire un costante e proficuo dialogo fra associati, istituzioni, produttori e scuole alberghiere con l’obiettivo di contribuire alla crescita della cultura enogastronomica”.

Dialogo, promozione, cultura e innovazione sono fra gli ingredienti principali di questa edizione di Food&Wine in Progress che aspetta professionisti, appassionati e golosi al costo giornaliero di 20 euro (riduzioni per Soci FIC, AIS, Confcommercio, Coldiretti, AIC e studenti, minori di 12 anni gratis).

 

conferenza-stampa-di-presentazione

 

osvaldo-baroncelli-ais-toscana

 

Fotografie di Marco Savino

 

food-and-wine-in-progress-2016

0 0 661 25 novembre, 2016 Flash News, Gourmet novembre 25, 2016
Elena Mondovecchio

About the author

Laureata in Storia Contemporanea. Esperta di comunicazione della Scuola dello sport Coni Toscana e di media sociali. Lettrice vorace e appassionata di tutto quello che è la campagna: dal cibo a km 0 al vino alla natura in tutte le sue forme. Su Toscana in Style scrive di cultura a 360 gradi. Per contattarla: e.mondovecchio@gmail.com

View all articles by Elena Mondovecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Comments

Più popolari

Translate »